Posted by on 16 Set 2016 in News

Il Chiostro chiude la stagione
con una serata di grande attualità

OLIVIERO BEHA Ospite d’Onore del Salone dei giornalisti scrittori su Bartali e i genocidi

A fare gli onori di casa in occasione della serata conclusiva della stagione estiva dell’Arena Chiostro di San Pietro in Vincoli Fabrizio Vestroni, preside della Facoltà di ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”,  a portare il saluto la presidente del Municipio Roma I Centro che da anni sostiene e patrocina le Arene del Centro Storico.

La cultura a Roma è in grande sofferenza ed è possibile sopperire alla ormai cronica carenza di risorse soltanto attraverso la realizzazione di una rete allargata tra le istituzioni e tutti quei soggetti, che per fortuna a Roma sono numerosi, capaci di lavorare su progetti di grande qualità. Questo è l’obiettivo al quale abbiamo lavorato in questi anni, con risultati posso dire assolutamente positivi – sottolinea Sabrina Alfonsi la presidente del primo municipio – Siamo felici di aver supportato in questi mesi l’attività del Network Arene di Roma nell’organizzazione delle rassegne estive, che hanno saputo offrire al pubblico romano una grande programmazione cinematografica e una serie di eventi culturali sempre di altissimo livello. Contiamo di continuare in questa collaborazione anche nel futuro, anche su nuovi progetti”.

La serata conclude una stagione di grande successo per il Chiostro di San Pietro in Vincoli che oltre alla rassegna principe dedicata al cinema, che ha proposto numerose anteprime assolute nazionali e dato ampio spazio al cinema indipendente, ha ospitato nell’ambito delle iniziative promosse con l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e patrocinate dal Municipio Roma I Centro indimenticabili serate, dal Mandela Day organizzato in collaborazione con l’Ambasciata del Sudafrica a quella organizzata con l’Ambasciata indiana dedicata alle antiche danze tradizionali orientali. Le Arene di Roma hanno anche quest’anno contribuito ad alimentare l’estate capitolina di cultura e divertimento, offrendo weekend tra musica e gusto con la quinta edizione di Jazz&Wine e lanciando la prima edizione del Chiostro Film Fest, un nuovo format realizzato congiuntamente a Cinematic Folk, che abbina alla proiezione del film un after-party che celebra registi e cast condito da rawe di musica classica.