downloadLa programmazione delle Arene di Roma vede proiettati i migliori film della stagione cinematografica in corso, con particolare attenzione alla produzione indipendente italiana ed europea, con il preciso obiettivo di dare alla cittadinanza la possibilità di vedere sul grande schermo pellicole cinematografiche di qualità e di apprezzare quei film un po’ più “difficili” che di solito vengono destinati ai cinema d’essai. Molte delle arene allestite propongono infatti una programmazione in grado di veder riconosciuta la qualifica di Sala d’Essai concessa dal Ministero dei Beni Culturali. La manifestazione vede svolgersi al suo interno diverse rassegne di cui in seguito si evidenziano le principali sezioni.

esordi_col
Il festival Esordi dedicato alle opere prime presenta ogni anno una rassegna di selezionate pellicole che segnano un nuovo esordio alla regia. Dal primo film diretto da Pierfancesco DilibertoLa Mafia uccide solo d’estate” che vede passare al grande schermo il celebre personaggio televisivo Pif,  fino ad “Amiche da morire” di Giorgia Farina, passando per “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia o “Spaghetti Story” di Ciro De Caro,  a differenza di quanto ci si potrebbe aspettare, molto spesso le opere prime vengono accolte con grande favore dal pubblico svettando subito negli incassi.

 

incontri3
Tra gli appuntamenti più apprezzati dal pubblico l’Incontro col Regista che propone periodicamente la proiezione speciale di pellicole di qualità alla presenza di cast e regista che al termine del film interagiscono con i presenti in sala dando vita ad interessanti dibattiti stimolati dai temi trattati dai film.

 

citta
Da Woody Allen a Paolo Sorrentino sono molti i registi che mettono al centro delle loro immagini le metropoli del nostro pianeta, da New York a Londra, da Roma a Parigi, la rassegna Il Cinema in Città mette in evidenza questo approccio che influenza radicalmente sceneggiatura e riprese che sono alla base di veri e propri capolavori della cinematografia contemporanea

 

 

Vive_la_France

Ogni anno offriamo al pubblico italiano un viaggio alla scoperta della ricchezza del cinema d’Oltralpe, con una programmazione che attraversa tutti i generi, dalla produzione popolare a quella più sofisticata, dai campioni di incasso come “La famiglia Bélier“, il film che lo scorso anno è risultato il più visto, fino alle pellicole indipendenti. Vive la France perché da vita ad un cinema che sostiene prima di tutto il pluralismo e la diversità, nei temi come nei generi, che valorizza le differenze, raccontando la complessità di mondi che sono oggi i paesi.

Negli ultimi anni, a partire da “Quasi Amici” che ha letteralmente sbancato i botteghini, si è registrato un vero e proprio boom del cinema francese che da una parte non dimentica gli artigiani-professionisti capaci di confezionare eccellenti commedie popolari, dall’altra continua ad assicurare film d’autore dando spazio anche alle sperimentazioni, caratterizzando una offerta contro-corrente, che trova un pubblico resistente, fedele, e sempre meno di nicchia.

 

scuola

Quello delle arene nelle scuole è un progetto che pensa fortemente alla vocazione di questa città e rappresenta la nostra idea di scuole aperte e condivise”, sostiene l’assessore alla Scuola Paolo Masini. “Grazie alla collaborazione dei dirigenti e delle comunità scolastiche e universitarie trasformiamo per tutta l’estate i luoghi della formazione in spazi tutti da vivere: scuole e università diventano l’occasione per incontrarsi fuori dall’orario scolastico e punti di riferimento per la vita serale, in centro come in periferia“. Nell’edizione 2015 Arene di Roma ha promosso Il Cinema va a Scuola, realizzata in collaborazione con l’assessorato alla Scuola di Roma Capitale, i Municipi I e XIII, l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, la rassegna oltre ai migliori film della stagione ha proposto una selezione di pellicole dedicate al mondo della scuola e film in versione originale sottotitolati dedicati all’universo giovanile nelle diverse culture del nostro pianeta.